Orchis commutata (Orchidaceae)



 

DESCRIZIONE:
        Pianta perenne con organi sotterranei tuberificati, alta 20-35 cm. Foglie basali oblanceolate; foglie cauline acute e progressivamente ridotte. Fiori numerosi, profumati e riuniti in densa spiga più o meno conica; brattee più brevi della metà dell’ovario; segmenti esterni del perigonio con strie porporine, saldati alla base e lungamente acuminati; labello di 6-9 mm ricoperto interamente di macchie porporine, trilobato, coi lobi laterali divergenti, il mediano ampio smarginato e munito di un denticino apicale.

BIOLOGIA:
       Geofita bulbosa a fioritura primaverile (aprile-maggio), riposo estivo e ripresa vegetativa autunno-vernina.

DISTRIBUZIONE:
       Specie endemica della Sicilia dove è relativamente comune.

ECOLOGIA:
         
Eliofita termofila e mesofila dei prati e garighe su litosuoli calcarei retrocostieri da m 200 a 900 s.l.m.

NOTA:
        
Secondo la classificazione dell’I.U.C.N. la specie è da ritenere “vulnerabile”

BIBLIOGRAFIA:
     TODARO A., 1842 – Orchideae siculae sive enumeratio orchidearum in Sicilia hucusque detectarum: 24-27. Panormi.